Le profezie del Mondiale

Translated into Italian (Original version)


Vi ricordate del polpo Paul? Grazie alla sua abilità nel predire il vincitore degli incontri disputati dalla Germania, divenne il protagonista dei Mondiali del 2010, riuscendo a prevedere perfino il vincitore della finale. Apparve, per la prima volta, agli Europei del 2008, durante i quali indovinò con successo il risultato di 11 partite su 13. L'oracolo consisteva nello scegliere fra due scatole, entrambe contenenti cibo e distinte grazie alla bandierina della squadra di appartenenza apposta su ciascuna di esse. Purtroppo, morì alla fine del 2010.

Eppure, Paul non fu un caso isolato: anche il coccodrillo Harry fu in grado di indovinare chi avrebbe vinto i Mondiali del 2010. In più, questi predisse, allo stesso modo, il risultato delle Elezioni Federali Australiane per due volte di seguito. Tuttavia, non godette mai dello stesso fascino riscosso dal polipo tedesco. Lo stesso vale per Mani, il pappagallino di Singapore, famoso per aver azzeccato i risultati dei quarti e delle semifinali del 2010, ma che fallì il pronostico di Spagna-Olanda.

Dalla dipartita di Paul c'è stato subito grande fermento nel cercare un suo degno sostituto. Gli Europei del 2012 videro ben tre animali competere per accaparrarsi il suo posto: Citta, l'elefante indiano ospite dello zoo di Cracovia, in Polonia; Fred, il furetto ucraino che 'twitta'; e Funtik, il maialino indovino dell'Ucraina che ha, al suo attivo, un risultato di 2 pronostici corretti su 3.

Chi di loro sarà in grado di sostituire Paul ai prossimi Mondiali? Che non tocchi, forse, alla nuova celebrità della TV italiana, il pappagallo benedetto da Papa Francesco in Piazza S. Pietro? Oppure, sarà la volta di Nelly, l'elefante tedesco che ha predetto 30 esisti esatti su 33? Senza dimenticare, poi, i poteri psichici del panda sponsorizzato dai media cinesi.

Amore, il pappagallo italiano, farà il suo pronostico scegliendo la bandiera della squadra vincente all'interno si un campo da calcio in miniatura. Nelly, invece, preferisce esprimersi calciando un pallone nella porta assegnata all'una o all'altra nazionale. Il cucciolo di panda si sbilancerà, infine, scegliendo la bandiera che contrassegna il cibo contenuto in delle scatole, durante la fase a gironi, o l'albero su cui si arrampicherà, nelle eliminatorie.

E voi? Avete animali in casa?
Pensate che sarebbero in grado di fare ancora meglio? Come?
Coraggio, metteteli alla prova!

by Federico

57 Votes
#118 of #1440 in the World
#19 of #304 for Italian



Go to the ranking page for Italian

Can you translate better?

Join the challenge